Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






- G -

 
Gabriel Septe (m - d_25/08/2006) Discepolo retrocesso a Gregario l'11 maggio 2008. Tornò Discepolo il 23 novembre 2008. Tornò Discepolo il 23 novembre 2008, fino al 15 dicembre 2009 quando venne nuovamente degradato a Gregario. Fu nuovamente promosso a Discepolo il 25 gennaio 2011.
Gabriele Aquila (m - imp:24/11/2007.13/03/2008) Discepolo. Meglio conosciuto con lo pseudonimo GAETANO B., venne condannato ed Espulso per Tradimento ed Inosservanza di norme stabilite da un'autorità.
Gabriele Duomilles (m - imp:20/02/2000.30/06/2004) Contribuì alla sconfitta della seconda generazione di Ribelli. Ciò gli garantì il grado di Gran Maestro nella vecchia Scala Sociale. Non confermò la cittadinanza al Censimento.
Gabriele Stellas (m - imp:08/11/2006.04/01/2014) Gregario, in seguito Discepolo. Nuovamente degradato a Gregario l'11 maggio 2008.
Gabriele Tres (m - imp:03/03/2007.28/11/2009) Discepolo, degradato a Gregario l'11 maggio 2008 per passività. Tornò Discepolo il 23 novembre 2008 per poi rescindere la cittadinanza un anno dopo.
gAROFALO Nemico dell'IMPERO a Dialoga, fu sconfitto da Valentina Duomilles.
gavetta Sito imperiale creato da Sandro Spikas nel 2000, funzionò in particolare come sito per il reclutamento di nuovi imperiali. Utilizzava come hosting Xoom.
Gennaro Stellas (m - imp:27/03/2011.14/06/2017) Discepolo, fondatore del Partito Patriottico Imperiale. Perse la cittadinanza con la Rivoluzione Anagrafica
Gerard Blau (m - imp:d_23/01/2011) Gregario.
Gerardo Septe (m - imp:d_12/12/2007) Gregario, promosso a Discepolo l'11 maggio 2008.
Gesulandia Nome abbreviativo della Città-Stato di Gesulandia.
Giacomo Spikas (m - imp:01/03/2000.30/06/2004) Divenuto imperiale in giovanissima età si contraddistinse per l'impegno messo al servizio dell'IMPERO. Oltre a un sito internet imperiale, creò #impero, una chat in IRC. Raggiunse gli apici della scala sociale divenendo Membro Speciale. Non confermò la cittadinanza al Censimento.
Giacomo Tres (m - imp:24/03/07.05/09/2007 + 29/09/2007.30/09/2008) Discepolo, poi Gregario. Membro del Movimento Libertario Imperiale.
Gianluca Aquila (m - imp: d_15/04/2009) Gregario, fratello di Simone Aquila. Venne promosso a Discepolo il 6 giugno 2009, ma tornò Gregario il 16 ottobre 2011.
Gianluca Blau (m - imp:15/06/2000.15/07/2000 + 27/07/2003.22/02/2005 + d_23/01/2006) Diventato imperiale poco dopo l'approdo dell'IMPERO a Dialoga, revocò la sua appartenenza alla micronazione in breve tempo. Più tardi diventò acerrimo nemico di Emanuele Spikas e dell'IMPERO con cui ebbe numerosi contrasti. Dopo l'abbandono di Dialoga da parte dell'IMPERO, si sviluppò un rapporto neutrale tra le due parti, in cui Gianluca Blau collaborò persino al sito imperiale. Nel 2003 tornò sorprendentemente ad essere cittadino della micronazione, contribuendo efficacemente al suo rilancio, con un'importante contributo in attività e iniziative. Dopo aver fondato il Movimento dell'Anarchia Illuminata (MAI) entrò a far parte del Governo Provvisorio, ricoprendo il doppio ruolo di Ministro degli Esteri non italici e di Ministro della Cultura. Una sua iniziativa portò a un primo approccio col Gay Kingdom. In seguito lavorò per i legami diplomatici con The Government of New Zion e con The Aerican Empire. Fondò il primo giornale imperiale, Impero Blog, come strumento portavoce del Ministero della Cultura. Ottenne il grado di Pari. Abbandonò improvvisamente l'IMPERO infliggendo così un duro colpo alla nazione, di cui era un membro portante. Tornò poco dopo le elezioni del gennaio 2006, riassumendo le redini del Movimento Anarchia Illuminata insieme a nikki e candidandosi per le elezioni del settembre 2006, nelle quali venne eletto deputato, tornando ad essere un Pari. Dal 26 aprile 2007 torna ad essere l'unico Capo Partito del MAI e lo porta nella coalizione Insieme per la Nazione, con la quale vince le successive elezioni. Eletto deputato diventa anche Ministro della Propaganda, incarico confermato anche dopo le elezioni di ottobre 2007, dove però non venne eletto deputato. Dopo poco venne tuttavia affiancato da Michele Septe come supplente. Durante il Governo Transitorio di marzo-aprile 2008 gli venne riconfermato l'incarico. Alle elezioni dell'aprile 2008 si candidò col suo partito MAI con la coalizione IpN, ottenne 4 voti e fu eletto deputato a scapito di Luca Bandieras (che aveva ottenuto gli stessi voti) cosicché tutti i partiti di IpN avessero rappresentanza nel Gran Consiglio durante il Governo Misto 2. In questa legislatura rivestì il ruolo di Ministro della Giustizia. Partecipò alle elezioni del novembre 2008 venendo nuovamente eletto deputato. Divenne Ministro degli Interni del Governo IpN 2. Il 10 novembre 2008 venne promosso Pari Onorario. Nel marzo 2009 divenne Giudice della Corte Costituzionale. Riconfermò il proprio seggio con il MAI in IpN e il Ministero degli Interni nella legislatura successiva del Governo IpN 3. Fu rimosso dalla carica di Ministro degli Interni il 25 ottobre 2009 per diventare per un breve periodo Ministro della Propaganda. Nelle elezioni del dicembre 2009 ottenne un grande successo con il suo Movimento Anarchia Illuminata, che diventò primo partito imperiale. Nel Governo IpN 4 ritornò Ministro degli Interni e si riconfermò deputato in Gran Consiglio. Riuscì a farsi eleggere deputato per il MAI e Primo Ministro per IpN e a riconfermarsi Ministro dell'Interno alle elezioni del giugno 2010 aumentando i voti del proprio movimento. Alle elezioni di gennaio 2011 fu rieletto deputato.  Con la Rivoluzione Anagrafica tornò Pari Onorario.
Gianluca Mano (m - imp:08/12/2006.01/08/2007) Discepolo e membro del Movimento Autonomia & Libertà.
Gianluca Septe (m - imp:12/04/2006.31/07/2006 + 08/03/2007.20/05/2008) Discepolo, fondatore e Capo Partito del Movimento Epuratico Imperiale. Divenne Ministro dell'Informatica del Governo ATI sostituendo Irene Spikas e diventando così Pari. Vigliaccamente invece di ammettere di non avere voglia di lavorare per il ministero, dopo le iniziali garanzie, si nascose e quando fu rintracciato da Luca Bandieras e Michele Septe, allora rispettivamente Ministri degli Esteri e della Cultura, che gli chiesero spiegazioni, iniziò a farfugliare contro Impero ed il micronazionalismo, dando chiari segnali di volontà di rinuncia alla cittadinanza. A sorpresa si ripresentò nel marzo 2007 richiedendo la cittadinanza ed ammettendo i suoi errori, con lo scopo di rimediarvi. Il 22 marzo 2007 fondò il Nuovo Partito Epuratico Imperiale. Con esso si candidò alle elezioni dell'aprile 2007, ma non venne eletto. Poco tempo dopo scomparve di nuovo fino a perdere la cittadinanza.
Gianluca Tres (m - imp:10/06/2009.27/01/2010) Gregario.
Gianni Stellas (m - imp:28/04/2005.31/12/2005) Discepolo e membro del Partito Comunista Imperiale. Divenne per un breve periodo capo del PCI insieme a Salvatore Konstitution, ma poi si defilò diventando Gregario.
Giovanni Bandieras (m - imp:d_16/07/2007) Discepolo e membro della Federazione Italica. Si candidò senza successo alle elezioni dell'ottobre 2007, poco dopo divenne giudice della Corte Costituzionale e quindi Pari. Ma è il 2008 a vederlo tra i protagonisti della vita politica e non di Impero. Alle elezioni dell'aprile 2008 si candida alle elezioni ed il FOEDUS ITALICUM, pur presentandosi come partito indipendente (orfano della storica coalizione ATI) ricevette largo consenso tanto da aggiudicarsi due seggi, che consentirono a Giovanni Bandieras di essere eletto deputato durante il Governo Misto 2, il quale a sua volta decise di affidargli il Ministero dell'Informazione. Allo stesso tempo venne riconfermato giudice della Corte Costituzionale. Si distinse anche per la fondazione di alcuni enti privati, tra cui il giornale Le jornal del ATI, divenuto poi Le jornal del Impero. Si candidò alle elezioni del novembre 2008 ottenendo il secondo seggio del FOEDUS ITALICUM. Venne poi eletto Presidente del Gran Consiglio. Il 10 novembre 2008 venne promosso Pari Onorario. Nuovamente col FOEDUS ITALICUM riconfermò il suo seggio nel maggio 2009 e fu nominato Ministro dell'Informazione del Governo IpN 2, ma il 28 giugno uscì dal partito e fondò I Love Impero perdendo quindi la carica di deputato. L'ILI ebbe un esordio grandioso nel dicembre 2009, imponendosi come secondo partito imperiale. Giovanni Bandieras conquistò quindi un seggio in Gran Consiglio e divenne Giudice della Corte Costituzionale e successivamente Ministro dell'Informazione del Governo IpN 4 dopo le dimissioni di daddo3000 nel gennaio 2010. Alle elezioni del giugno 2010 ottenne un voto in meno ma riuscì comunque a confermare il proprio seggio con ILI, candidatosi stavolta insieme all'ATI. Fu nominato Giudice della Corte Costituzionale il 3 luglio 2010. Alle elezioni di gennaio 2011 oltre ad essere rieletto deputato, fu nominato Vice Primo Ministro e Ministro dell'Informazione. Con la Rivoluzione Anagrafica tornò ad essere Pari.
Giovanni Krucatas (m - imp:14/06/2006.24/11/2006) Discepolo. Ha riformato Democrazia Socialista in Riformisti Democratici Solidali subito dopo avere preso la guida del partito. Durante la campagna elettorale di settembre 2006 promosse provvedimenti discriminatori ma fu punito dall'elettorato. All'indomani della sconfitta decise di abbandonare il proprio partito per iscriversi al PCI e aderire alla corrente trotzkijsta. Furioso per la sostituzione di Simone Stellas decise di disturbare la micronazione per poi disdire la cittadinanza.
Giovanni Stellas (m - imp:d_18/03/2015) Gregario.
Giorgia Blau (f - imp:d_23/05/2009) Gregario, promossa a Discepolo il 6 giugno 2009. Tornò Gregario il 15 dicembre dello stesso anno.
Giorgio Blau (m - imp:d_01/05/2007) Gregario.
Giorgio Konstitution (m - imp:d_04/09/2005) Fondatore del Movimento Imperiale Costituzionale. Nelle elezioni dell'ottobre 2005 venne eletto deputato, ottenne il grado di Pari e fu incaricato come Ministro dell'Informazione. Alle elezioni del gennaio 2006 non riuscì a conservare né ministero né seggio, ma nello stesso periodo divenne Giudice della Corte Costituzionale. Nel febbraio 2006 con la fusione del suo partito nella Casa dei Riformisti Liberaldemocratici, diventò membro di quest'ultimo. Nel corso dello stesso anno ne divenne Capo Partito e nonostante diverse difficoltà a lui non imputabili riuscì a candidarlo alle elezioni del settembre 2006 con la coalizione Unità Democratica Imperiale. Il risultato fu scarso e -Giona- non fu eletto ma in seguito gli fu assegnato il seggio di un dimissionario. Fu anche riconfermato come Giudice della Corte Costituzionale e nei primi mesi del 2007 divenne Ministro della Propaganda del Governo ATI 2. Candidato sempre nelle file dell'UDI alle elezioni dell'aprile 2007 fu eletto deputato, ma rinunciò all'incarico. Divenne Ministro della Giustizia del Governo IpN. Si candidò alle elezioni dell'ottobre 2007 con la CRLD che confermò i suoi voti, venne quindi eletto deputato. Ruolo che conservò anche sotto il Governo Transitorio. Alle elezioni dell'aprile 2008 si candidò sempre col suo partito ed ottenne 5 voti che gli permisero di essere ancora una volta deputato dell'UDI, nel Governo Misto 2. Nello stesso periodo fu scelto come Presidente del Gran Consiglio. Si candidò, sempre con la CRLD all'interno dell'UDI; anche alle elezioni del novembre 2008, riuscendo a farsi eleggere deputato. Il 10 novembre 2008 venne promosso Pari Onorario. Divenne poi Giudice della Corte Costituzionale ma venne licenziato nel marzo 2009. Si candidò, sempre con la CRLD alle elezioni del dicembre 2009 dove venne eletto deputato e venne successivamente nominato Presidente del Gran Consiglio. Alle elezioni successive si candidò per i DPI senza riuscire a confermare il seggio. Nel gennaio 2011 riuscì a tornare deputato in Gran Consiglio. Venne promosso Gran Maestro il 12 marzo 2017
Giorgio Krucatas (m - imp:02/09/2005.15/04/2006) Discepolo e fondatore del Partito dei Laici Razionalisti. Non essendogli stato affidato alcun seggio (gli furono preferiti i più attivi Jacopo Septe del PLM e Giorgio Konstitution del MIC) protestò contro i suoi alleati ma rientrò subito nei ranghi.
Giovanna Duomilles (f - imp:27/02/2000.10/10/2004) Divenuta presto imperiale, fu sempre fedele all'IMPERO ma in maniera semi-passiva, ottenne il grado di Fedelissimo.
Giovanni Konstitution (m - imp:d_02/05/2007) Gregario, divenne poi Discepolo. Fu degradato a Gregario dal 15 dicembre 2009.
Giovanni Tres (m - imp:20/07/2008.30/04/2009) Gregario.
Giovanni Aquila (imp:d_ 12/03/2007) Gregario. Divenne Discepolo il 15 dicembre 2009. Degradato nuovamente a Gregario il 25 gennaio 2011. Tornato Discepolo per qualche mese, divenne ancora Gregario il 16 ottobre 2011.
Girolamo Blau (m - imp:d_06/12/2009) Gregario, divenne Discepolo il 15 dicembre 2009. Retrocesso a Gregario il 3 luglio 2010.
Gisella Mano (f - imp:24/09/2006.24/05/2008) Discepolo.
Giuseppe Aquila (m - imp:d_20/04/2005) Gregario.
Giuseppe Bandieras (m - imp:d_30/11/2006) Discepolo, membro e poi vice Capo Partito della Casa dei Riformisti Liberaldemocratici. Fondatore del giornale L'Indipendente Imperiale. Si candidò senza successo alle elezioni dell'aprile 2007, ma grazie alla rinuncia al seggio da parte del suo Capo Partito, Giorgio Konstitution, divenne deputato. Nello stesso periodo divenne anche membro della Corte Costituzionale. Partecipò con la CRLD e come leader dell'UDI alle elezioni di ottobre 2007. Pur non ottenendo nessun voto e quindi non venendo eletto deputato, divenne Primo Ministro del Governo UDI 2. Nel novembre 2007 assunse l'interim del Ministero dell'Informatica, dopo le dimissioni di Andrea Stellas. A causa delle difficoltà e delle inadempienze del suo governo si dimise, insieme a tutto il governo, da Primo Ministro nel marzo 2008. Sotto il Governo Transitorio marzo-aprile 2008 si trovò invece a svolgere il lavoro di Ministro dell'Informazione. Alle elezioni dell'aprile 2008 si candidò con la CRLD nella coalizione UDI e ottenne 3 voti, non venendo eletto deputato. Il Governo Misto 2 lo vide però protagonista come Ministro degli Interni. Nel settembre 2008 divenne deputato dell'UDI, subentrando al licenziato Claudio Septe. Verso la fine del governo divenne anche Vice Primo Ministro. Tornò alla guida dell'UDI come candidato Primo Ministro del novembre 2008, perdendo tuttavia le elezioni e non venendo eletto per lo scarso successo della CRLD. Il 10 novembre 2008 venne promosso Pari Onorario. Nel marzo 2009 divenne Giudice della Corte Costituzionale, ma con la riduzione del numero dei giudici ne venne estromesso fino all'aprile 2009 quando tornò a farne parte. Si candidò alle elezioni del maggio 2009 con la CRLD, ma non venne eletto. Lo stesso accadde alle elezioni di dicembre 2009. Nel giugno 2010 perse la guida della coalizione a favore di Davide Septe e candidatosi per il partito Demokratikos progressistas imperial-Democratici progressisti imperiali, di cui divenne capo, non riuscì a farsi eleggere al Gran Consiglio. Nello stesso mese divenne Giudice della Corte Costituzionale. Alle elezioni del gennaio 2011 non riuscì a diventare deputato ma fu nominato Ministro dell'Interno. Con la Rivoluzione Anagrafica divenne Pari.
Giuseppe Blau (m - imp: d_16/04/2009) Discepolo, membro del Movimento Sociale Imperiale. Si candidò, senza successo, alle elezioni del maggio 2009, del dicembre 2009 e del giugno 2010. Venne degradato a Gregario il 12 agosto 2012
Giuseppe Mano (m - imp:28/05/2006.10/08/2006) Gregario.
Giuseppe Stellas (m - imp:d_02/06/2010) Gregario.
Giuseppina Aquila (f - imp:d_04/10/2009) Discepolo. Criticò Impero e non avendo votato fu degradata a Gregario il 15 dicembre 2009.
Governo ATI Quarto governo imperiale, formato dall'Alleanza Tripartitica Imperiale (Movimento Autonomia & Libertà, Federazione Italica, Partito Riformista Imperiale) uscita vincitrice dalle elezioni del gennaio 2006. Fu il primo governo eletto, nella storia della micronazione, a portare a termine la legislatura, riuscì anzi a restare attivo fino al settembre 2006, quando dopo averle posticipate furono indette nuove elezioni.
Governo ATI 2 Quinto governo imperiale, formato dall'Alleanza Tripartitica Imperiale (Movimento Autonomia & Libertà, Federazione Italica, Monarchia e Riformismo) di nuovo vincitrice alle elezioni del settembre 2006. Come il precedente restò in carica fino alle nuove elezioni dell'aprile 2007, nonostante nei primi mesi dello stesso anno Monarchia e Riformismo era uscita dal Governo e dalla coalizione.
Governo ATI 3 Quattordicesimo governo imperiale, formato dalla coalizione Alliantia Tradition Imperial (Federazione Italica, I Love Impero, Movimento Autonomia & Libertà), vincitrice delle elezioni del gennaio 2011.
Governo IpN Sesto governo imperiale, formato da Insieme per la Nazione (Monarchia e Riformismo, Nuovo Impero e Movimento Anarchia Illuminata) uscita vincitrice dalle elezioni dell'aprile 2007. Riuscì a durare per tutto il corso della legislatura, fino alle nuove elezioni dell'ottobre 2007.
Governo IpN 2 Decimo governo imperiale, formato da Insieme per la Nazione (Monarchia e Riformismo, Nuovo Impero e Movimento Anarchia Illuminata) uscita vincitrice dalle elezioni del novembre 2008.
Governo IpN 3 Undicesimo governo della storia imperiale, formato dalla coalizione Insieme per la Nazione (Monarchia e Riformismo, Nuovo Impero e Movimento Anarchia Illuminata), dopo le elezioni del maggio 2009. Fu il primo governo ad essere il terzo della medesima coalizione.
Governo IpN 4 Dodicesimo governo della storia imperiale, formato dalla coalizione Insieme per la Nazione (Movimento Anarchia Illuminata, Monarchia e Riformismo e Nuovo Impero), dopo le elezioni del dicembre 2009. Fu il primo governo a essere il quarto della medesima coalizione e il primo ad essere il terzo consecutivo.
Governo IpN 5 Tredicesimo governo nella storia imperiale, formato dalla coalizione Insieme per la Nazione (Movimento Anarchia Illuminata, Monarchia e Riformismo e Nuovo Impero), dopo le elezioni del giugno 2010. Fu il primo governo a essere il quinto della medesima coalizione e il primo ad essere il quarto consecutivo.
Governo Misto Secondo governo nella storia dell'IMPERO, primo eletto democraticamente. A causa del parimerito tra le coalizioni Intesa e Unione Imperiale, si stabilì di formare un governo misto di collaborazione tra le due parti. L'estate, l'assenteismo e gli inadempienti causarono la caduta nel governo e l'indizione di nuove elezioni a ottobre 2005.
Governo Provvisorio : primo governo nella storia dell'IMPERO, costituito nel 2004 e formato da volontari. Era così composto:
Ministro degli Esteri italici: Emanuele Spikas;
Ministro degli Esteri non italici: Gianluca Blau prima, Paolo Krucatas poi;
Ministro degli Interni: Massimo Konstitution;
Ministro della Cultura: Gianluca Blau prima, Jacopo Septe poi;
Ministro dell'Informatica: Enrica Blau;
Ministro della Difesa: Domenico Blau prima, Salvatore Konstitution poi;
Ministro della Giustizia: Francesco Konstitution;
Ministro della Propaganda: Luca Blau;
Ministro dell'Informazione: Irene Spikas.
Il Ministero degli Esteri italici confluì poi in quello quelli degli Esteri non italici a formare un unico Ministero degli Esteri affidato a Paolo Krucatas.
Questo governo fu l'artefice della realizzazione e del rifacimento di legislazione e organizzazione della micronazione.
Governo Misto 2 Nono governo imperiale, e secondo nel suo genere. Nato dal pareggio alle elezioni di Aprile 2008 dei due grandi schieramenti Insieme per la Nazione (formato da Monarchia e Riformismo, Nuovo Impero e Movimento Anarchia Illuminata) e Unità Democratica Imperiale (formato da Casa dei Riformisti Liberaldemocratici, Partito Socialista Imperiale e Partito Comunista Imperiale). Riuscì a durare per tutto il corso della legislatura, fino alle nuove elezioni del novembre 2008.
Governo Transitorio Ottavo Governo di Impero costituito dall'Imperatore e nato a seguito della caduta del Governo UDI 2 nel marzo 2008; guidò la nazione sino alle successive elezioni di aprile 2008.
Governo UDI Terzo governo imperiale, formato dall'Unità Democratica Imperiale, uscita vincitrice di misura dalle elezioni dell'ottobre 2005. Dopo un ampio lavoro iniziale subì gravi danni a causa dei disordini causati dai repubblichini, i quali complottarono e fecero cadere il governo con l'uscita dallo stesso di PSR-MBP, guidato da Angelo Krucatas, e MAI guidato da Abramo Aquila formando la coalizione fittizia Blocco per la Repubblica unicamente con questo scopo.
Governo UDI 2 Settimo governo della storia di Impero formato dall'Unità Democratica Imperiale (Partito Comunista Imperiale, Partito Socialista Imperiale e Casa dei Riformisti Liberaldemocratici), eletto nel novembre 2007 cadde precocemente nel Marzo 2008 a seguito delle dimissioni di tutti i suoi componenti.
Gran Consiglio E' il parlamento di Impero formato da 10 seggi occupati da 10 deputati, uno dei quali viene nominato Presidente del Gran Consiglio. I seggi vengono ripartiti in base ai voti ottenuti dai partiti ogni 6 mesi attraverso elezioni democratiche.
Gran Maestri Carica della Scala Sociale in passato assegnata inizialmente ai due imperatori ed in seguito a chi forniva un apporto evidente all'IMPERO coagulato con dimostrazioni di lealtà. Con l'abolizione della Scala Sociale è restata presente tra i Gradi e costituisce il massimo grado raggiungibile da un cittadino. I Gran Maestri vengono scelti dall'imperatore e conseguono anche il diritto di fare parte del Gran Consiglio senza però poterne votare le delibere di tale organo. Con l'Imperatore costituiscono il Consiglio dei Gran Maestri e svolgono anche la funzione di giuria nei processi.
Gregari Categoria presente nell'ultima versione della Scala Sociale, nacque dalla fusione di Alleati e Discepoli NC. Ancora presente tra i Gradi, rappresenta il grado iniziale ed il più basso. Vi vengono relegati tutti coloro che non partecipano attivamente alla micronazione, ovvero i cittadini passivi.
Guido Septe (m - imp:29/11/2009.04/01/2014) Gregario. Ex professore di Michele Septe e protagonista di un videogioco imperiale.


menù


NEWS