Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






Legge 7/2005 - Legge Gabriele - Referendum

Articolo 1
I referendum sono indetti per deliberare l'abrogazione parziale o totale di una legge ordinaria o di un decreto. Gli articoli costituzionali e le delibere inerenti agli Affari Esteri e alla Difesa, invece, non sono soggette a referendum se non per decisione dell'Imperatore e del Consiglio dei Gran Maestri.

Articolo 2
Per indire un referendum è necessaria la maggioranza del Gran Consiglio, con approvazione dell'Imperatore oppure una richiesta presentata da un cittadino all'Imperatore o al Giudice, con approvazione della maggioranza del Gran Consiglio. La votazione in Gran Consiglio non è assommabile al limite di votazioni e può essere eseguita in ogni caso

Articolo 3
Non sono ammessi referendum su materie quali la grazia per i condannati e la ratifica o meno dei trattati esteri.
Come previsto dalla Costituzione, non sono ammessi referendum che attentino alla forma di governo monarchica della nazione.

Articolo 4
Dopo l'approvazione il procedimento per il referendum si articola in queste fasi:
- decreto di indizione del referendum da parte del Giudice, contenente data e organizzazione;
- due settimane di dibattito pubblico sul forum, al termine delle quali il Giudice pubblica, sul forum e inviato tramite newsletter, la comunicazione ufficiale sul referendum, con gli effetti della vittoria del SI o del NO;
- una volta presentato il testo un'ulteriore settimana per chiarimenti e dibattito;
- svolgimento delle votazioni;
- spoglio delle schede e comunicazione dei risultati.

Articolo 5
Hanno diritto di voto ai referendum tutti i cittadini dell'Impero.

Articolo 6
Non esiste nessun tipo di quorum. Per ogni referendum passa la proposta che ottiene la maggioranza delle preferenze.

Articolo 7
I cittadini voteranno tramite e-mail, inviando il loro voto (SI, NO, oppure ASTENSIONE) all'indirizzo indicato nella newsletter che avviserà dell'indizione del referendum. La durata delle votazioni è di 10 (dieci) giorni.

menù


NEWS