Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






L'INNO NAZIONALE IMPERIALE

Ad oggi la Micronazione Sovrana Impero non ha un Inno Nazionale ufficiale: siamo ancora alla ricerca di un inno degno dell'Impero e aspettiamo ancora colui che entrerà nella storia realizzandolo

Nel 2005 in via provvisoria, con un sondaggio rivolto a tutta la cittadinanza, venne scelta come inno la canzone "La Libertà" di Giorgio Gaber e Sandro Luporini:

La Libertà di Giorgio Gaber e Sandro Luporini (provvisorio)

[parlato]: Vorrei essere libero, libero come un uomo. Vorrei essere libero come un uomo.

Come un uomo appena nato
che ha di fronte solamente la natura
e cammina dentro un bosco
con la gioia di inseguire un’avventura.
Sempre libero e vitale
fa l’amore come fosse un animale
incosciente come un uomo
compiaciuto della propria libertà.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche il volo di un moscone
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

[parlato]: Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come un uomo che ha bisogno
di spaziare con la propria fantasia
e che trova questo spazio
solamente nella sua democrazia.
Che ha il diritto di votare
e che passa la sua vita a delegare
e nel farsi comandare
ha trovato la sua nuova libertà.


La libertà non è star sopra un albero
non è neanche avere un’opinione
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche il volo di un moscone
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

[parlato]: Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come l’uomo più evoluto
che si innalza con la propria intelligenza
e che sfida la natura
con la forza incontrastata della scienza
con addosso l’entusiasmo
di spaziare senza limiti nel cosmo
e convinto che la forza del pensiero
sia la sola libertà.


La libertà non è star sopra un albero
non è neanche un gesto o un’invenzione
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche il volo di un moscone
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

Nel 2006 un gruppo di cittadini con la passione per la musica o dotati di strumenti musicali tentò di organizzarsi per la realizzazione dell'inno, senza tuttavia ottenere nulla di concreto.
Venne però scritto, da Michele Septe, quello che sarebbe dovuto divenire il nuovo inno imperiale, scritto in lingua imperial:

Sur un prototipo de mundo liberal,
Kon citatanos le kuje independentia es normal,
Nostre imperator va kontro le tirannos
E anque le ONU nos kombatterà!

Citatanos de Impero,
Gloriose Mikronation libere e operose
Citatanos de Impero,
Kon tante ideas diverse e injeniose.

Per le protektion
del mikronation!
Nos es le redemptores,
Irrevokabile liberatores
De homines kon honor
Nostre nation le independentia konquirerà

Citatanos de Impero,
Le diskriminatos expekta de vader da te,
Citatanos de Impero,
Vos adjutate a protejer le libertate.

Per le protektion
del mikronation!
Nos es le redemptores,
Irrevokabile liberatores
De homines kon honor
Nostre nation le independentia konquirerà

Lo stesso Michele Septe propose anche altri due testi alternativi, di seguito riportati nell'originale imperial arcaico:

Se tu cerca libertate,
da le deberes tu es supercargate,
sol Impero te redimerà.
Illo aversa le dictatura,
quod es le su natura,
como le imperator te explicarà.
Illo se trova in le reticulo,
como le Jus Cerebri Electronici,
al le quale se refacerà.
Esqua micronation es?
Es un imperio, es Impero!
Recognosce le secessions,
e protege l'autodetermination,
da garantia illo facerà.
Se alcuno vexa un citatanos,
deplorarà le su action,
Impero tosto interloquerà.
Vivat le imperio, vivat Impero!

Un micronation, un monarchia, per le libertate ha pugnate,
le imperator e fundator es Emanuele que ha insegnate,
que se debers tu vole obviar e libere pensar,
per poter a isto arrivar tu ha da liberar!
Impero te adjuta disanimando le impostores,
Impero te auxilia captando le robatores,
Isto promuove le justitia,
tante es le su diligentia,
Impero inspira omne citatanos,
Le imperator recipe omne citatanos,
in ista micronation tu no es page:
quia le istitutions es multe sage.
Le tyrannos e le mercenarios, que a te desira ordinar,
es avisate que un similar action non se pote tollerar,
Le communitate viverà in libertate, nemo ille pote imprigionar,
Que tenacitate, que coherentia: ista micronation ha le sapientia!
Impero te adjuta disanimando le impostores,
Impero te auxilia captando le robatores,
Isto promuove le justitia,
tante es le su diligentia,
Impero inspira omne citatanos,
Le imperator recipe omen citatanos,
in ista micronation tu no es page:
quia le istitutions es multe sage.

Nel 2008 Giovanni Bandieras fece poi alcuni tentativi di musicare l'inno di cui sono disponibili sia musiche sia spartiti:

Prima versione (wav)



Ultima versione (midi)

Formado MIDI

Spartito (prima versione)
Spartito (seconda versione)



menù


NEWS