Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






LE MURO DEL GLORIA

Inaugurato in occasione del Ventennale della Micronazione Sovrana Impero, "le Muro del Gloria" (Muro della Gloria, Wall of Glory) è un muro virtuale celebrativo all'interno del sito imperiale, una sorta di "Walk of Fame" o "Hall of Fame", dove il 1° febbraio di ogni anno, in occasione dell'anniversario della nascita di Impero, viene inserito un micronazionalista affinché lui, le sue azioni e le sue idee possano essere ricordate e onorate. Lo scopo è celebrare tutti coloro che hanno lottato per l'indipendenza della loro micronazione.




2020 2021
Newton Knight
10/11/1829 - 16/02/1922
Free State of Jones

Giorgio Rosa
19/11/1925 - 02/03/2017
Esperanta Respubliko de la Insulo de la Rozoj
Durante la Guerra Civile americana, disertò dall'esercito confederato e alla guida della Knight Company, formata da altri disertori e successivamente da schiavi neri fuggitivi, proclamò l'indipendenza dello Stato Libero di Jones, nella Contea di Jones (Missisipi). Il Free State of Jones godeva dell'appoggio dei pochi abitanti rimasti nella contea e li protesse dall'esercito confederato (con cui ebbe diversi scontri) e dai funzionari della confederazione (che non riuscirono più nemmeno a riscuotere tasse nella zona). Anche quando la Confederazione, ponendo di fatto fine al nuovo piccolo stato, catturò e giustiziò diversi membri della Knight Company, tra cui alcuni parenti di Newton Knight, quest'ultimo con diversi seguaci riuscì a fuggire fino alla vittoria della guerra da parte dell'Unione, partecipando poi per un breve periodo alla vita politica di quest'ultima. Morì nel 1922. Il 1° maggio 1968 proclamò l'indipendenza della Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose (Esperanta Respubliko de la Insulo de la Rozoj) su una piattaforma artificiale da lui stesso costruita nel Mar Adriatico, in acque internazionali che un anno prima era stata inaugurata con il nome di Libero Territorio dell’Isola delle Rose. La dotò di un governo, di una lingua (l'esperanto), di una bandiera e di un inno, emise francobolli e coniò una moneta. La piccola nazione aveva anche una fonte d'acqua dolce (una falda trovata trivellando il fondale).
La micronazione fu invasa e occupata dalla Repubblica Italiana nel 1968 e distrutta dalla stessa nel 1969. Anche in tali circostanze vennero emessi francobolli per denunciare l'accaduto. Giorgio Rosa si batté anche tramite le organizzazioni/istituzioni internazionali contro il crimine commesso dagli italiani, per poi rassegnarsi fino alla sua morte nel 2017.
2022 2023
Salvatore "Doddore" Meloni
04/05/1943 - 05/07/2017
Repubblica de Malu Entu


?
Nell'agosto 2008, con suoi seguaci indipendentisti sardi, occupò l'isola di Malu Entu (chiamata Mal di Ventre dagli italiani) proclamando la nascita della Repubblica de Malu Entu. Inizialmente venne rivendicato il diritto di usucapione dato che i suoi fautori dal 1974 si occupavano di pulire e salvaguardare l'isola, in seguito venne promossa una raccolta fondi per acquistare l'isola dato che il proprietario era comunque intenzionato a venderla. L'intenzione era creare un piccolo stato sardo, con abitazioni in legno e un sistema basato su fonti di energia non inquinanti. Le autorità italiane giunsero però sul posto e sgomberarono con la forza l'accampamento. Nell'agosto 2009 i cittadini della micronazione tornarono sull'isola ma nuovamente vennero sgomberati dalle autorità della Repubblica Italiana. Vennero fatte nuove incursioni, ma nel 2011 Meloni venne arrestato e in seguito incarcerato; nel 2017 morì in seguito a uno sciopero della fame. -


menù




NEWS