Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






MOVIMENTO LIBERTARIO IMPERIALE

SIGLA MLI
FONDAZIONE 21 aprile 2005
FONDATORE Abramo Aquila
CHIUSURA 11 settembre 2009
PRINCIPI Il nostro partito si pone come un movimento riformista che ritiene la libertà un principio fondamentale dell'essere umano.
Libertà: termine talmente ampio che spesso paradossalmente può anche non significare niente.
Ognuno di noi ha una sua definzione personale di libertà, esiste quindi una definizione "libera", e quale miglior biglietto da visita potrebbe essere questo per introdurre il concetto di libertà?
Sarebbe sbagliato avvinghiarla in strette e fredde definzioni enciclopediche.
La libertà di fatto è un VALORE, che ognuno di noi riconosce come tale e va difeso sempre.
Noi facciamo riferimento ad uno dei testi più significativi e più importanti della Storia : la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo.
Riteniamo che le libertà fondamentali dell'uomo (che sono innumerevoli) siano qualcosa di immensamente importante, tali da rendere una vita dignitosa, elemento caratterizzante della humanitas: tutto ciò che caratterizza l'uomo come essere vivente.
Ovviamente non ci possiamo fermare qui. Difatti quale partito nega la libertà da principio?
E' ovvio che quello che è il nostro pensiero non può limitarsi ad una mera espletazione di libertà che può apparire astratta e lontana dai problemi dei cittadini imperiali.
Oltre ad essere strenui difensori di questi diritti che definisco "di libertà", vogliamo aver un particolare approccio alla dialettica politica,basato per l'appunto su questo concetto, o meglio sul pluralismo.
Non ci professiamo nemmeno come partito anarchico che in nome della libertà nega lo Stato, anzi: la micronazione siamo Noi, cittadini.
Stato che deve garantire le libertà fondamentali ai cittadini e le pari opportunità e, allo stesso tempo, deve essere vicino ai cittadini che, attraverso il sistema democratico, scelgono i loro rappresentanti i quali devono perseguire gli interessi di impero ovvero di coloro che hanno l'onore di rappresentare.
Il nostro movimento non è ideologico, non seguiamo dottrine prefissate, dei dogmi che ci legano a particolari correnti politiche esistenti o passate e né di conseguenza abbiamo dei secolari "avversari" politici: il dialogo deve essere il nostro punto di forza e il nostro obbiettivo è lavorare per il bene della nostra micronazione, al di là dei colori di partito.
Oltre quindi al concetto di libertà poniamo altri PRINCIPI:
- Democrazia (la forma di governo più consona ai principi di libertà e manifestazione del pensiero)
- Meritocrazia (è giusto che chi si impegna per lo sviluppo della micronazione, abbia le sue gratificazione: il nostro partito è l'unico che permette a CHIUNQUE , in base alla sua buona volontà,di essere capo partito o di rivestire un ruolo cruciale nella gestione del partito. Non esistono gerarchie prefissate: ma la gestione è aperta a tutti gli iscritti. Ovviamente l'assunzione di cariche non deve essere lo scopo "per far bene" ma un semplice incentivo.)
- Riformismo( attraverso le riforme il partito può essere UTILE ad Impero. La nostra politica è riformistica e progressista)
- Pace ( superare qualsiasi tipo barriera sociale e/o religiosa ed ogni pregiudizio ideologico, in modo da evitare situazioni di conflitto fra le persone.)
- Laicità (laicità come espressione della libertà di manifestazione del pensiero. Il nostro pensiero è laico. Siamo inoltre per il Secolarismo: la religione è una cosa privata, non pubblica.)
"Libertà non significa assenza di limitazioni. Possedere un'irremovibile convinzione di fronte a qualsiasi ostacolo: questa è la vera libertà."
Daisaku Ikeda
"La mia libertà finisce dove comincia la vostra."
(Martin Luther King)
"Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno"
(Mohandas Karamchand Gandhi)
STATUTO Preavviso:
1.
Lo Statuto è in continuo aggiornamento. Gli articoli saranno aggiunti uno per uno.
2.
Lo Statuto e gli articoli che ne fanno parte hanno validità dal momento in cui vengono ratificati dal Portavoce, a conclusione della discussione interna al partito.
3.
Gli articoli che verranno aggiunti non hanno alcuna validità retroattiva.
Statuto
Articolo 1
Lo statuto rispetta le norme e i principi costituzionali della Micronazione Sovrana Impero.
Articolo 2
All'interno del partito sono previste le seguenti cariche amministrative:
- Portavoce
Il portavoce rappresenta il partito. E' suo dovere coordinare le relazioni extra-partitiche, presentare la lista e il programma elettorale all'Imperatore prima delle elezioni e rispondere alle domande pre-elettorali nell'apposita sezione.
- Vice Portavoce
Il Vice portavoce svolge le attività proprie del portavoce nel caso in cui questi sia indisponibile per motivi validi o sotto sua delega scritta. Il Vice sostituisce il Portavoce senza necessità di delega qualora il Portavoce non dovesse dare sue notizie per più di due settimane.
Se lo stesso Vice Portavoce è assente spetterà al Coordinatore svolgere le funzioni del portavoce.
- Coordinatore
Spetta al Coordinatore verificare la partecipazione dei membri attivi, inviare loro avvisi e notifiche riguardanti i congressi. E' suo dovere far notare al Portavoce eventuali incongruenze nella classificazione in membri attivi e passivi.
- Editorialista
Si occupa sostanzialmente del giornale di partito, con aggiornamenti e pubblicazioni riguardanti la nostra attività.
Le cariche possono appartenere soltanto a membri attivi.
Ogni assenza ingiustificata e prolungata può comportare un avviso. Al terzo avviso, il partito si riunisce per decidere l'eventuale estromissione della carica. Nella discussione il Portavoce ha diritto di veto.
Articolo 3 PROGRAMMA ELETTORALE
Il programma elettorale deve essere dibattuto in un congresso e sottoscritto da tutti i membri attivi del partito salvo che questi siano indisponibili per gravi motivi o sotto loro delega ad altri membri attivi.
Il programma elettorale viene dibattuto in un congresso via chat 1 mese prima della campagna elettorale o sul forum.
I membri attivi possono richiedere prima del congresso apposito una bozza del programma stilata dal portavoce o dal candidato ministro che riceveranno via MP.
Articolo 4 LINEA POLITICA INTERNA
Nel corso del congresso pre-elettorale ( art 3) sarà decisa anche la linea politica da adottare ovvero quali membri si candideranno ministri al governo.
In caso di elezione di uno o più ministri del partito MLI deve essere svolto un congresso entro una settimana dallo spoglio dei voti per stabilire le cariche del partito o via forum o via chat.
Nel caso non si giunga a nessuna decisione riguardo le cariche, saranno affidate per anzianità di partecipazione al partito.
Il ministro o i ministri eletti perderanno per tutto il loro mandato la loro carica se questa è di portavoce o coordinatore del forum.
Può candidarsi ministro qualsiasi membro: attivo o passivo.
Articolo 5 CONGRESSI ORDINARI
Deve essere condotto un congresso almeno una volta ogni 2 mesi e se questo non è possibile deve essere attiva una discussione on line nella sezione MLI (nella cartella "Sede Interna" spam una volta a , il controllo di ciò spetterà al coordinatore del forum).
E' obbligatorio fare un congresso via chat ogni 3 mesi (metà del mandato).
Sono tenuti alla partecipazione al congresso tutti i membri attivi salvo gravi motivi o deleghe.
Articolo 6 MODIFICHE AL REGOLAMENTO INTERNO MLI
Per apportare modifiche al regolamento interno è necessario il voto all’unanimità dei membri attivi del partito.
I voti dei membri passivi non saranno validi a meno che questi non abbiano sottoscritto o il regolamento originario o una sua precedente modifica fatta quando erano membri attivi.
Articolo 7 MEMBRI ATTIVI E PASSIVI
Tutti i membri sono uguali.
Solo i membri attivi possono aspirare a cariche interne al partito.
I membri attivi possono diventare passivi e viceversa.
Sono considerati membri attivi coloro che hanno una presenza assidua sul forum di impero (non considerata nella sezione ENTI PRIVATI o OFF TOPIC; ciò viene monitorato dal coordinatore del forum).
Sono considerati membri passivi tutti gli altri.
Articolo 8 CASI ECCEZZIONALI
Nel caso che una carica risulti vacante e nessuno sia disposto ad ottenerla , le mansioni derivanti da essa spetteranno a chi vorrà svolgerle (ministri del partito in carica compresi).
GIORNALE Il Libertario

IL PASSATO DEL MOVIMENTO LIBERTARIO IMPERIALE


menù


NEWS