Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






- F -

 
Fabio Armas (m - imp:01/06/2001.30/06/2004) Ex Gran Maestro, quando era vigente la Scala Sociale, pubblicizzò la micronazione in alcune occasioni. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Fabio Duomilles (m - imp:01/06/2000.30/06/2004) Uno dei primi utenti di Dialoga a divenire imperiale, ottenne il grado di Membro Onorario. Non confermò la cittadinanza al Censimento.
Fabio Konstitution (m - imp:23/08/2008.14/06/2017) Discepolo, membro di Monarchia e Riformismo. Venne degradato a Gregario il 6 giugno 2009. Perse la cittadinanza durante la Rivoluzione Anagrafica.
Fabio Prime (m - imp:24/04/2006.02/10/2006) Gregario.
Fabio Spikas (m - imp:d_05/01/2007) Gregario, fratello di Emanuele Spikas. Divenne Discepolo nel 2008, ma tornò Gregario con la Rivoluzione Anagrafica.
Fabio Stellas (m - imp:12/09/2005.06/05/2007) Discepolo e membro del Partito Libertario della Micronazione. Fondò il Centro Religio Onis. Passato a totale passività divenne Gregario.
Fabio Tres (m - imp:08/02/2006.09/03/2012) Discepolo, membro del Partito Socialista Repubblicano-Movimento Bucolico Pastorale. Divenne presto Gregario.
Fabio Virtual (m - imp:14/04/2012.04/01/2014) Discepolo, degradato a Gregario il 31 dicembre 2012.
Fabrizio Tres (m - imp:26/04/2006.19/04/07) Discepolo, membro del Partito dei Fasci Combattenti.
Fausto Stellas (m - imp:12/10/2007.18/01/2011) Discepolo, degradato a Gregario l'11 maggio 2008. Rescisse la cittadinanza.
Fedelissimi Lo erano i membri imperiali che rinnovavano per lungo tempo la loro affiliazione all'IMPERO. Era una categoria della Scala Sociale, fu ideata per premiare la fedeltà dei vecchi Discepoli.
Federazione Italica Partito imperiale fondato nel 2003 da Nemo Septe. Partito basato inizialmente sull'anticomunismo e sul nazionalismo, collocato nella destra moderata ma che prende spunto dal partito sorto nella Repubblica Italiana, chiamato Movimento Sociale Italiano. Nel 2005, dopo un lungo periodo senza direzione, Angelo Krucatas divenne segretario del partito e lo dotò di un nuovo programma e di nuovi principi. La Federazione Italica, sempre basata su ideali nazionalisti, mirava alla compattezza della società, alla modernità, alla democrazia, al rafforzamento dei poteri dell'Imperatore, all'avversione per il sistema repubblicano e al disprezzo per la burocrazia. Entrato, in vista delle elezioni del giugno 2005, nella coalizione Intesa, si ritirò poco prima. Dopo le elezioni il Capo Partito divenne Michele Septe che lo orientò verso il centro e lo alleò con MA&L e PRI nell'Alleanza Tripartitica Imperiale. Nelle elezioni dell'ottobre 2005 subisce con l'Alleanza Tripartitica Imperiale una sconfitta di misura contro l'Unita Democratica Imperiale. Alle elezioni del gennaio 2006 fu il partito con crescita di consensi più elevata riuscendo quasi ad ottenere il triplo dei voti rispetto alle precedenti elezioni, salendo al Governo grazie alla vittoria della sua coalizione. Partecipò alle elezioni di settembre 2006 con la stessa coalizione, vincendo. Fu l'unico partito della coalizione ad incrementare i propri consensi. Dopo l'uscita dalla coalizione di Monarchia e Riformismo, restò fedele all'alleato Movimento Autonomia & Libertà restando insieme nella coalizione ribattezzata Alleanza Tradizione Imperiale. Non informato dai vertici del MA&L delle intenzioni di non partecipazione alle elezioni dell'aprile 2007, riuscì ad iscriversi all'ultimo momento grazie ad un gesto di solidarietà degli altri partiti iscritti. Alle elezioni confermò il suo peso elettorale, conquistando il 14% dei voti, corrispondenti ad un seggio. Durante il Governo IpN intensificò molto la sua posizione politica, con nuovi membri e molte nuove attività. Si candidò alle elezioni di ottobre 2007 come partito principale della coalizione ATI con il MA&L, dove la coalizione ottenne due seggi. Seggi mantenuti anche nel Governo Transitorio di marzo-aprile 2008. Alle elezioni dell'aprile 2008 la Federazione Italica si trovò sola poiché l'altra parte della coalizione ATI non si candidò, giunti quindi alle elezioni da indipendenti incassarono un sorprendente risultato: ben 14 voti e 2 seggi. Quando nel luglio 2008 il MA&L uscì definitivamente dalla coalizione, portando al scioglimento della stessa, il partito si trovò di fronte alla difficile scelta se essere indipendente o formare una nuova coalizione con le altre realtà politiche. Scelse la prima opzione. Aderì in seguito al Fronte per la Riforma Elettorale, un coordinamento di partiti finalizzato unicamente a fare in modo che i seggi appartenessero unicamente ai partiti e non alle coalizioni. Partecipò alle elezioni del novembre 2008 classificandosi come terza forza politica della nazione e ottenendo nuovamente 2 seggi. Alle elezioni successive, nel maggio 2009, si affermò come primo partito riconfermando i propri seggi e aumentando i propri voti. Nel giugno 2009 si coalizzò con l'Alleanza Imperiale dei conservatori, riformando l'Alleanza Tradizione Imperiale. Partecipò, con l'ATI, alle elezioni del dicembre 2009 ottenendo però solo 6 voti, uno dei quali alla nuova candidata Tatiana. Ottiene quindi un seggio in Gran Consiglio. Alle elezioni del giugno 2010 partecipò, sempre nella stessa coalizione, candidando il solo capopartito confermando il seggio e ottenendo 8 voti. Alle elezioni di gennaio 2011 fu il primo partito nella storia ad ottenere due seggi presentando un solo candidato.
Federico Aquila (m - imp:d_14/05/2006) Discepolo, membro del Partito Libertario della Micronazione, poi divenuto Movimento Libertario Imperiale. Si candidò senza successo alle elezioni del settembre 2006 ma agli inizi del 2007 divenne Ministro dell'Informazione e quindi Pari. Si ricandidò alle elezioni dell'aprile 2007 ma di nuovo non venne eletto. Divenne però membro della Corte Costituzionale. Si candidò nelle liste dell'MLI alle elezioni di ottobre 2007, dove non venne eletto ma ottenne la carica di Ministro dell'Informazione del Governo UDI 2 sino al suo licenziato per inadempienza, ad opera dell'Imperatore. Tra dicembre 2007 e aprile 2008 sostituì Marco Aquila divenendo Deputato per l'MLI al suo posto. A sua volta venne poi sostituito da Dario Aquila. Alle elezioni di aprile 2008 non si candidò. Divenuto capopartito del MLI dopo l'abbandono di Dario Aquila, in seguito al tentativo promosso dallo stesso Federico Aquila di alleare MLI e MA&L, non si candidò alle elezioni del novembre 2008. Nel marzo 2009 divenne Giudice della Corte Costituzionale. Nel marzo 2009 divenne Giudice della Corte Costituzionale, incarico che perse subito dopo.
Federico Bandieras (m - imp:17/04/2008.07/02/2010) Discepolo. Membro del Movimento Sociale Imperiale e collaboratore del giornale L'universale. Dopo le dimissioni di Luca Aquila, divenne Ministro della Propaganda nell'aprile 2009. Fu riconfermato per lo stesso incarico nel Governo IpN 3. Alle elezioni del maggio 2009 si era candidato con l'MSI senza essere eletto. Il 21 giugno 2009 fondò l'Alleanza Imperiale dei conservatori partito di destra moderata. Fu licenziato il 25 ottobre da Ministro della Propaganda. Si candidò come Primo Ministro per l'ATI alle elezioni di dicembre 2009 senza riuscire neanche ad ottenere un seggio per il suo partito, trasformatosi nel frattempo nell'ALCI. Rescisse la cittadinanza il 7 febbraio 2010.
Federico Blau (m - imp:31/10/2000.31/12/2003) Primo Membro Speciale nella storia dell'IMPERO e allo stesso tempo nemico simbolico della micronazione. Nel suo ruolo ambiguo contribuì in maniera fondamentale alla crescita della nazione, dotandola di Impero Chat.
Federico Konstitution (m - imp:d_22/05/2005) Membro del Partito Comunista Imperiale, divenne deputato dello stesso partito in sostituzione di Francesco Krucatas. Ottenne anche la carica di Ministro della Propaganda nel Governo Misto e quindi il grado di Pari. Co-fondatore dell'Intermicronazionale Comunista. Fondatore della prima casa editrice imperiale, la Caffè Letterario Editore e della FISV, Federazione Imperiale Sport e Videoludo. Si distinse per le molteplici attività proposte e svolte. Nel settembre 2005 ottenne il grado di Pari Onorario e divenne Capo Partito del PCI, insieme ad Salvatore Konstitution. Nelle elezioni dell'ottobre 2005 non venne eletto deputato, ma ricevette l'incarico di Ministro degli Interni, incarico che non riuscì a svolgere per problemi tecnici che gli impedirono di partecipare attivamente per mesi. Fu eletto deputato alle elezioni del gennaio 2006. Nel maggio 2006 divenne Ministro della Giustizia sostituendo Marco Spikas e poco tempo dopo, il 10 maggio, fu nominato Gran Maestro in riferimento soprattutto ai numerosi progetti ideati. Fu scelto come leader dell'UDI per le elezioni del settembre 2006 ma tradì le aspettative; infatti diventato passivo fin dall'inizio dell'estate si ritirò dalla partecipazione attiva il 5 settembre 2006 conservando però la cittadinanza. All'inizio del 2007, a seguito della degradazione a Pari Onorario, tornò ad essere attivo, entrò in Nuovo Impero e lanciò i primi telegiornali di Impero. Dopo aver perso, contro Luca Bandieras, le primarie per scegliere il leader di IpN si candidò in quest'ultima alle elezioni dell'aprile 2007. Venne eletto deputato e ricevette l'incaricò di Vice Primo Ministro e Ministro degli Interni del Governo IpN. Ma dopo alcuni mesi sparì di nuovo. Venne degradato a Discepolo l'11 agosto 2012 e a Gregario il 31 dicembre 2012.
Federico Krucatas (m - imp:16/11/2005.02/12/2005) Discepolo, membro del Partito Socialista Repubblicano-Movimento Bucolico Pastorale. Poeta. Si unì al Blocco per la Repubblica e si trasferì ad Utòpia pochi giorni dopo il suo arrivo.
Federico Mano (m - imp:15/07/2000.30/06/2004) Membro imperiale, divenne Gran Maestro nella vecchia Scala Sociale, pubblicizzò in diverse occasioni l'IMPERO. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Federico Stellas (m - imp:28/01/2007.14/06/2017) Discepolo e membro del Movimento Sociale Imperiale. Nominato triumviro del partito il 2 febbraio 2007, divenne Gregario l'11 maggio 2008. Perse la cittadinanza durante la Rivoluzione Anagrafica.
Femseven Secondo gruppo fondato da Suker sotto falso nome nel 2000. Fu sciolto dopo che i membri del Femseven scoprirono la vera identità del loro comandante.
Fiktico Aquila (m - imp:30/09/2000.30/06/2004) Gregario. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Fiktico Armas (m - imp:01/06/2002.30/06/2004) Discepolo. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Fiktico Bandieras (m - imp:13/10/2007.03/02/2009) Gregario, poi divenne Discepolo. L'11 maggio 2008 venne nuovamente degradato a Gregario per passività, perse la cittadinanza nel febbraio 2009.
Fiktico Blau (m - imp:06/02/2006.15/06/2006) Discepolo, membro del Partito Neo-Pagano Imperiale.
Fiktico Duomilles (m - imp:13/12/2005.02/07/2009) Gregario.
Fiktico Konstitution (m - imp:01/06/2001.30/06/2004) Alleò il suo sito con l'IMPERO, per questo fu reso Fedelissimo. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Fiktico Krucatas (m - imp:07/02/2006.10/03/2008) Discepolo.
Fiktico Luktar (m - imp:30/06/2000.31/12/2005) Membro Onorario, esaltò spesso il valore dell'amicizia tra gli imperiali ma con l'abolizione della Scala Sociale divenne Gregario.
Fiktico Mano (m - imp:08/04/2008.01/04/2009) Discepolo divenuto Gregario l'11 maggio 2008.
Fiktico Prime (m - imp:01/06/2001.30/06/2004) Gregario. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Fiktico Septe (m - imp:19/03/2000.30/06/2004) Nato come ribelle sottoposto a Swolf, in compagnia dell'amico Luca Blau, anch'esso dei RIBELLI, si unì ben presto all'IMPERO. Divenne Membro Onorario per aver arruolato diversi membri nella micronazione. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Fiktico Spikas (m - imp:06/08/2008.02/07/2009) Gregario.
Fiktico Stellas (m - imp:01/06/2002.30/06/2004) Discepolo. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Fiktico Tres (m - imp:20/07/2000.30/06/2004) Fedelissimo, poco attivo.
Fiktico Virtual (m - imp:19/03/2011.17/01/2012) Discepolo, degradato a Gregario il 16 ottobre 2011.
Filippo Tres (m - imp:01/06/2001.30/06/2004) Gregario. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
FILISETTI Uno dei LIBERATORI, il meno presente.
FOEDUS ITALICUM Sigla della Federazione Italica.
Fondatore Nella Scala Sociale veniva catalogato così il fondatore e imperatore dell'IMPERO: Emanuele Spikas.
Fortunato Blau (m - imp:d_ 27/06/2007) Gregario.
Francesca Duomilles (f - imp:30/07/2000.30/06/2004) Una cortese utente di Dialoga, divenne Membro Onorario imperiale. Non rinnovò la cittadinanza al Censimento.
Francesca Septe (f - imp:09/02/2008.14/12/2012) Gregario, divenne Discepolo il 23 novembre 2008. Dopo alcuni anni, il 16 ottobre 2011 tornò Gregario.
Francesca Virtual (f - imp:03/10/2003.30/06/2004) Fedelissimo, tentò di contribuire alla rinascita imperiale.
Francesco Aquila (m - imp:24/10/2006.24/03/2007) Gregario, servo del traditore Lillo Aquila. Fu espulso per Tradimento, Uso di più cittadinanza e Inosservanza di norme stabilite da un'autorità il 24 marzo 2007.
Francesco Bandieras (m imp:23/06/2009.11/08/2009) Discepolo, divenne capo del Movimento Libertario Imperiale. Nel luglio 2007 venne denunciato e processato per uso di più nickname, reato per il quale venne condannato a Interdizione dai diritti politici per 6 mesi. Dopo aver reiterato lo stesso reato venne nuovamente processato ed espulso per 3 mesi, perdendo così la cittadinanza.
Francesco Blau (m - imp:d_22/06/2007) Discepolo, membro del Partito della Distinzione Sociale.
Francesco Duomilles (m - imp:20/03/2006.31/01/2010) Discepolo. Fratello di Federico Konstitution. Venne degradato a Gregario il 23 novembre 2008 per passività, fino a gennaio 2010, mese nel quale perse la cittadinanza.
Francesco Konstitution (m - imp:24/10/2004.14/06/2017) Membro del Governo Provvisorio, fornì un ottimo apporto come Ministro della Giustizia. Collaborò nella realizzazione della Costituzione di cui scrisse numerosi leggi e operò per la stesura del Codice Penale. Sempre pronto a svolgere i propri incarichi, entrò nel Partito dei Fasci Combattenti. Si guadagnò il grado di Pari. Eletto come deputato del PFC nel giugno 2005, venne confermato come Ministro della Giustizia nel Governo Misto. Nel settembre 2005 si ritira a cittadinanza passiva. Degradato a Discepolo l'11 agosto 2012, perse la cittadinanza con la Rivoluzione Anagrafica.
Francesco Krucatas (m - imp:24/04/2005.30/06/2005 + 02/07/2005.02/03/2006 + 18/04/2006.19/07/2006) Inizialmente con il nome di Francesco Krucatas venne eletto a deputato come membro del Partito Comunista Imperiale, ottenendo così il grado di Pari, dopo una cittadinanza
quasi completamente passiva. Divenuto finalmente un cittadino attivo fu contrariato nel vedere il Governo Misto formato da Unione Imperiale e Intesa e decise di fondare la Casa dei Socialisti Riformisti, dovendo così rinunciare al suo incarico di deputato del PCI. Subito però decise di chiudere il partito. E' il padre della prima università nata nell'Impero: l'Imperiale Università degli Studi. Nel giugno 2005 rinunciò alla cittadinanza imperiale, ritornando subito dopo sotto le spoglie di Francesco Krucatas.  Fondatore del Partito Liberale Progressista. Divenne rettore dell'Imperiale Università degli Studi. Nelle elezioni dell'ottobre 2005 venne eletto deputato e ottenne quindi il grado di Pari. Entrò a far parte del Governo come Ministro della Giustizia. Si candidò alle Primarie per scegliere il candidato Primo Ministro dell'UDI, in contrapposizione a Jacopo Septe e perse. Alle elezioni del gennaio 2006 non riuscì a riconfermare la carica di deputato ma mantenne comunque l'incarico di Ministro della Giustizia. Si fece promotore della fusione di PLP, MIC e PLR divenendo Capo Partito della Casa dei Riformisti Liberaldemocratici, alla quale tentò invano di far aderire anche il PSI. Invece di fare ciò per cui era stato riconfermato si contraddistinse per le offese arrecate ad alcuni ministri. Il fatto che non procedesse a realizzare i progetti del programma dell'ATI spinse il Primo Ministro Manolo a licenziarlo. Offeso ed in seguito a diverbi con altri esponenti politici di Impero, ripudiò la cittadinanza imperiale il 2 marzo 2006. Meno di due mesi dopo tornò per l'ennesima volta cittadino, riassumendo la guida della CRLD, ma in seguito abbandonò il suo partito divenendo capo del Partito Socialista Repubblicano-Movimento Bucolico Pastorale per accaparrarsi il seggio di quest'ultimo. L'azione suscitò molte critiche da parte di diversi cittadini, tanto da ispirare una legge che impedisse che cose simili riaccadessero. In seguito, quando il Capo Partito della CRLD, Giorgio Konstitution, per impegni personali che lo avrebbero costretto ad una momentanea ma lunga assenza di tre mesi, affermò di essere in cerca di qualcuno che portasse il partito alle elezioni del settembre 2006, Francesco Krucatas si propose assurdamente, come guida di entrambi i partiti. La vicenda suscitò l'ironia della cittadinanza e probabilmente offeso da alcuni articoli sull'accaduto, Francesco Krucatas rinunciò di nuovo alla cittadinanza imperiale. L'anno dopo tentò di riottenere la cittadinanza, ma gli fu negata.
Francesco Septe (m - imp:d_03/11/2005) Discepolo. Membro del Movimento Autonomia & Libertà. Successivamente divenne Gregario.
Francesco Spikas (m - imp:01/03/2005.10/03/2007) Gregario, divenne capogruppo del Partito Comunista Imperiale. In seguito si ritirò a cittadinanza passiva. All'inizio del 2006 tornò come Discepolo e fondò il Partito Neo-Pagano Imperiale, attivandosi per l'incremento demografico. Fece entrare il suo partito nell'Alleanza Tetrapartitica Imperiale ma non supportò i propri alleati e non candidandosi alle elezioni, sparendo nella passività. Nel dicembre 2006 annunciò che avrebbe rescisso la cittadinanza nel marzo del 2007.
Francesco Stellas (m - imp:d_17/06/2007) Gregario.
Francesco Tres (m - imp:25/08/2007.04/01/2014) Discepolo, membro della Federazione Italica. Degradato a Gregario il 31 dicembre 2012.
Freedom Giornale relativo a tematiche nazionali, internazionali e intermicronazionali fondato da Rishi Aquila; nella prima parte del 2005 il giornale era sorto all'interno della Repubblica Democratica di Ponferrata, ma con l'immigrazione di Rishi Aquila nell'Impero, il giornale divenne imperiale e fu rifondato il 19 ottobre 2005. Chiuso il dicembre dello stesso anno.
Full Diplomatic Recognition Riconoscimento concesso da Aerica all'IMPERO nel novembre 2004.
Fulvio Virtual (m - imp:03/03/2005.07/11/2008) Gregario.


menù


NEWS