Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






FRASI POPOLARI NELLA COMUNITA' IMPERIALE

Le frasi diventate popolari o entrate nell'uso comune all'interno della popolazione imperiale

FRASE AUTORE CONTESTO USO
"Fatemi vescovo dell'Impero!" Francesco Krucatas Richiesta inserita da Francesco Krucatas, allora conosciuto come Franciscu, nella sua richiesta di cittadinanza.  
"Grave abuso nei confronti di Franciscu" Francesco Krucatas L'allora Franciscu che si lamenta di aver perso il seggio in Gran Consiglio avendo abbandonato il partito in cui era stato eletto. Specialmente nella sua variante, usata dallo stesso autore all'epoca, "Grave abuso nei miei confronti" viene usata per lamentare un'ingiustizia o un torto subito; come nell'occasione originale molto spesso viene utilizzata (appositamente) a sproposito in maniera ironica.
"Gravemente deluso protesto con Hoffa" Francesco Krucatas L'allora Franciscu che critica il Partito Comunista Imperiale per aver accettato, dopo il pareggio elettorale, di formare un governo misto insieme all'alleato Movimento Anarchia Illuminata, con cui formava la coalizione Unione Imperiale, e alla coalizione Intesa, formata da Movimento Autonomia & Libertà e Partito dei Fasci Combattenti. "Gravemente deluso con..." viene usata, in genere con ironica, per esprimere la propria delusione verso qualcuno o qualcosa.
"Conversione improvvisa al Cristianesimo" Francesco Krucatas L'ambigua, improvvisa e confusa conversione di Principe di Cavenago.  
"Se vuoi te lo amministro io il partito" Francesco Krucatas Francesco Krucatas che propone a -Giona-, in partenza per un viaggio, di amministrare la Casa dei Riformisti Liberaldemocratici, partito da poco liquidato dallo stesso Francesco Krucatas che ne era alla guida, che aveva invece optato per acquisire il Partito Socialista Repubblicano-Movimento Bucolico Pastorale solo per ottenere il seggio che questo partito aveva in Gran Consiglio. La frase "Se vuoi te l'amministro io..." viene usata, generalmente in maniera ironica, per proporre a qualcuno di amministrare qualcosa sottintendendo che la stessa verrà gestita a proprio vantaggio o a svantaggio dell'interlocutore.
"Ordinque, cosa cambiò?" Francesco Krucatas L'ultima apparizione di Francesco Krucatas, tornato per richiedere per l'ennesima volta di riottenere la cittadinanza imperiale. Frase a volte usata per chiedere ragguagli o aggiornamenti su qualcosa.
Mi si vorrebbe togliere il seggio solo perché ho fondato un altro partito e ne ho assunto la presidenza. Eletto con il PCI, con un solo voto (tra l'altro il mio), ho diritto a fondare un partito con ideali para-comunisti, nel quale transfugare se il capo del PCI mi manca di rispetto pubblicando nel forum le nostre private conversazioni in chat!
Anche se questa non è la sezione ideale, devo far sapere a tutti l'abuso che Emanuele Spikas perpetra contro me. Egli, contravvenendo all'art. 3 (Tutti sono liberi di fare qualsiasi cosa purchè ciò non intacchi la libertà di qualcun altro, la quale può essere invasa solo per motivi quali la giustizia e la sopravvivenza.) che sancisce libertà assoluta, s'inventa che i seggi appartengono ai partiti, senza citare alcuna normativa in materia. Il decreto d'indizione delle elezioni non specificava né che i deputati dovevano restare nel partito ove furono eletti, né che i seggi appartenevano ai partiti.
Bel sistema democratico! I seggi ai partiti!
Il seggio appartiene a chi mi ha votato!
Se tale abuso si compie, questo Impero non può essere considerato democratico. E ciò lo dico in qualità di cittadino, e di deputato, carica alla quale non rinuncerò mai, mi dovrà essere tolta solo se la legge lo prevede.
Io mi appello all'art. 3 della Costituzione, fonte di democrazia e legge fondamentale.
On. Prof. Franciscu
Pari dell'Impero
Deputato al Gran Consiglio
Presidente della Casa dei Socialisti Riformisti
Rettore dell'Imperiale Università degli Studi
Professore ordinario dell'Imperiale Università degli Studi, settori disciplinari "Politica Economica" e "Storia"
Francesco Krucatas Le lagne dell'allora Franciscu dopo che, a norma di legge, perse la carica di deputato in Gran Consiglio.  
"Chi sarebbe che vuole toglierti il seggio? Franciscu dimmelo perchè il PLM, partito libertario (e rivoluzionario!!) pianta un casino contro chi vorrebbe toglierti il seggio. Quindi Franciscu se vuoi puoi dirmi chi è e io apro subito un casino per tutelare i tuoi diritti, dimmi chi è quell'essere che ti vuole togliere il seggio ;)" Abramo Aquila Il capo del Partito Libertario della Micronazione si improvvisa rivoluzionario e offre aiuto al delirante Francesco Krucatas (per poi tornare sui suoi passi poco dopo).  
"Ho tollerato ogni vostra email, ma una tale con l'oggetto: "solleccito" mi
porta la chiedere veramente l'archiviazione del mio indirizzo e mal.
Nom sedidero avere altre e mail da parte vostra
cordiali saluti
Il proproetario della mail eletronica
Abbusi non saranno tolletrati"
Maurizio Prime L'inutile cittadino allora conosciuto come Mcgohr si lamenta di ricevere un'email di notizie al mese dall'Impero. Testo usato ironicamente per segnalare l'invio non gradito di corrispondenza.
"Sfidino?" Salvatore Konstitution Salvatore Konstitutiona quando propone una partita veloce a qualche gioco. Frase usata per chiedere a qualcuno se vuole fare una breve partita a qualche gioco.
"Scacchetto?" Salvatore Konstitution Salvatore Konstitution, con una variante di "Sfidino?", quando propone una partita a scacchi.  
"La mia era solamente una fottutissima ricostruzione storica!!!" Lillo Aquila Il traditore che cercava di giustificare così il suo tentativo di creare una micronazione clandestina (ha poi ripiegato su un gioco di ruolo) tradendo l'Impero. Può essere usata per giustificare un malfatto additandolo come fottutissima ricostruzione storica ovvero cercando di sminuirlo o farlo passare per qualcosa affatto grave.
"Io sono colpevole di ingenuità" Lillo Aquila Lillo Aquila che dopo avere agito di nascosto violando gran parte del Codice Penale macchiandosi di Tradimento finge che non sapeva dell'illegalità delle sue azioni.  
"E' morto, grande figura" Stefano Stellas Il traditore SeanMcFarland replica così alla risposta folklorista imperiale "tuo padre" illudendosi di screditarne l'autore (suo padre, come verrà confermato anche in seguito, era vivo e vegeto). "E' morto, grande figura" viene utilizzata quando si parla di qualche persona o personaggio morto.
"State parlando di Carlo Giuliani?" Luca Aquila Luca Aquila che in un topic sull'italiano  Carlo Giuliani chiede compulsivamente se si sta parlando di Carlo Giuliani. La frase viene talvolta usata quando non si comprende il soggetto di un discorso.
"Auguri Giorgio Napolitano" Luca Aquila Luca Aquila confonde il compleanno di Giorgio Konstitution con quello dell'allora presidente italiano Giorgio Napolitano. Frase sovente usata nel fare gli auguri a qualcuno per il suo compleanno.
"Edita per favore!" Luca Aquila Luca Aquila preoccupatissimo che chiede a Luca Blau di modificare un messaggio dove per scherzare gli dava del pederasta. Frase usata per chiedere a qualcuno di eliminare frasi o altro che lo turbano.
"Benvenuto nel Foedus Italicum!" Michele Septe Il capo del FOEDUS ITALICUM che considera i nuovi cittadini automaticamente iscritti al suo partito.  
"Perchè scegliere tra gulag e lager? Votate il centro, votate la Federazione Italica." Michele Septe Slogan propagandistco della Federazione Italica, concepito da Michele Septe.  
"Mangiabambini!" Michele Septe Epiteto usato da Michele Septe per definire chiunque sia sospetto di affinità al comunismo.  
"Giona futurista!" Michele Septe Michele Septe che ha etichettato grottescamente Giorgio Konstitution come futurista.  
"Il mio avatar rappresenta la corruzione del Foedus Italicum." Michele Septe Michele Septe in riferimento al fatto di non avere un avatar.  
Finalmente la confessione
Ora che i disguidi si sono risolti si potrà collaborare proficuamente!
Michele Septe La chiusura di Michele Septe dopo che un'utente del forum di suo fratello Julio Bandieras aveva spacciato una foto palesemente falsa per sua. Nella forma "Finalmente la confessione! Ora potrà collaborare proficuamente." è usata quando qualcuno ammette o confessa qualcosa.
Mmmmm tu sei generale Amulio Valerio giusto? Bene tu e Giacu avete avuto centrista nel sondaggio, e nessuno di voi due è architetto. Quindi essendo centristi e non essendo massoni che ne dite di entrare nel Foedus Italicum?Aderite,ammirate il patrimonio umano (io), zoologico (Ippopotamino), tecnologico (bas1800 ma mi sa ancora per poco), mitologico (Thor) del partito! Michele Septe

 

Discorso propagandistico di Michele Septe che tenta di arruolare alcuni cittadini nelle fila del suo partito.  
"w la gis" Illo Mano Incomprensibile esclamazione di Illo Mano...  
"ah, l'amour" Illo Mano Assurda conclusione di ogni post di Illo Mano...  
"W J LSD FAMMI MINISTRO DELL'ECONOMIA" Illo Mano Illo Mano chiede al suo capopartito Gianluca Blau di assegnargli la carica, inesistente, di Ministro dell'Economia.  
"Ci crediamo tutti" Emanuele Spikas Emanuele Spikas che cerca di far perdere credibilità alle affermazioni altrui. Frase usata per mettere un dubbio la credibilità di affermazioni altrui.
"Alla fine la ragazza muore" Emanuele Spikas Il finale di qualsiasi film secondo Emanuele Spikas  
"Schifu" Emanuele Spikas Modo usato da Emanuele Spikas per esprimere il suo disgusto o la sua contrarietà per qualcosa o qualcuno. Parola usata per esprimere il disgusto o la contrarietà per qualcosa o qualcuno.
"E' imperial" Emanuele Spikas Giustificazione usata da Emanuele Spikas quando commette un errore grammaticale o di battitura in italiano o in altre lingue diverse dall'imperial, confidando nel fatto che pochi conoscano l'idioma degli imperiali. Frase usata per tentare di nascondere errori di scrittura.
"Le beffona!" Emanuele Spikas Imperializzazione de "la beffona", frase pronunciata dal telecronista milanista Carlo Pellegatti durante le telecronaca della finale di Champions League 2007, Milan-Liverpool al gol di Inzaghi allo scadere del primo tempo dopo 45 minuti in cui il Liverpool aveva giocato meglio; la versione imperiale venne riproposta da Emanuele Spikas a seguito di un risultato nella Liga Imperial di fantacalcio dove Manolo non riuscì a vincere 2 a 0 contro joemeich per mezzo punto in meno da parte sua e pareggiò invece 1 a 1 per mezzo punto in più dell'l'avversario. Frase usata per evidenziare le beffe ricevute da qualcuno.
"Ho avuto anche due ciotole di riso e condimenti a volontà!" Emanuele Spikas Frase tratta dall'episodio 22 "La corsa del ramen" dell'anime Ranma 1/2, in cui si scopre che quando Ranma era un neonato il padre lo aveva venduto per del cibo. Scoperta la vicenda Ranma ormai ragazzo rimprovera al padre di averlo barattato con un misero pesciolino arrosto e Genma replica: "ho avuto anche due ciotole di riso e condimenti a volontà!". Prima di essere colpito da Ranma.  
"Io sono tuo padre!" Emanuele Spikas Esclamazione tratta dal film Star Wars, dove Darth Vader svela a Luke Skywalker la sua vera identità... A causa del suo frequente uso la risposta "tuo padre" è entrata a far parte del folklore imperiale, divenendo la tipica risposta demenziale che viene data a chiunque non specifichi chiaramente il soggetto di una frase o ponga domande con il pronome "chi".
"Sei un impostore! Ehi gente qui abbiamo un grande grosso impostore, un impostore grosso come una casa!" Emanuele Spikas Frase tratta da un episodio del cartone animato "I Griffin" dove Peter finge di suonare un piano in un negozio raccogliendo gli elogi di un altro cliente il quale, una volta appreso che la musica era in realtà automatica e Peter stava solo fingendo lo perseguita per tutto l'episodio dandogli dell'impostore pubblicamente. Frase usata per additare qualcuno che non ha detto la verità o ha imbrogliato/finto nel fare qualcosa.
"No." Emanuele Spikas
Gianluca Blau
Risposta standard usata per rispondere a qualsiasi domanda o addirittura prima ancora che la domanda venga posta.  
"Capisco il dolore..." Gianluca Blau Commento di Gianluca Blau allo straniero conventodellagrazie, in una skypecast. Il secondo si lamentava della scomparsa dell'omonimo convento.  
"Direi di archiviare" Gianluca Blau Commento lapidario di Gianluca Blau a iniziative o discussioni.  
"Stop. Hai rotto. Non lo so ma termina sta cavolo di conversazione. Hai rotto con sti ciao" Jacopo Septe Jacopo Septe imboscato che su messenger reagisce male a Luca Aquila che cerca di parlargli.  
"Ho avuto la febbre" Simone Stellas La giustificazione del capo del Partito Comunista Imperiale per non essere riuscito a candidare il suo partito alle elezioni nonostante avesse avuto un mese di tempo. Frase usata ironicamente per giustificare di non aver fatto qualcosa.
"Fermate questi padri!" Giorgio Konstitution Giorgio Konstitution stanco della proliferazione di "tuo padre" apre un thread dove invoca un freno alla cosa... Frase usata per chiedere di porre fine a qualcosa che sta esasperando.
"Io sono daccordo con voi!!!!_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Forza la sinistra" Marco Bandieras Firma di Marco Bandieras.  
"Vorrei avere la cittadinanza in questo partito" Marco Bandieras Strambo tentativo di Marco Bandieras di chiedere l'iscrizione a un partito.  
"Come definite voi io sono un traditore,anchio mi sonio iscritto ieri a impero romano e ora che faccio mi metttete sotta condanna se è così cominciatemi a cancellare dal processo
ps:sucatemela tutti senza di noi la micronazione di merda nn è niete"
Marco Bandieras Marco Bandieras confessa di essere un traditore.  
"io la perdono
lo perdonata"
Julio Bandieras Il perdono di Julio Bandieras dopo che un'utente del suo forum aveva spacciato una foto palesemente falsa per sua. Frase usata quando si perdona qualcuno.
"E sia!" Riccardo Armas  Esclamazione usata da Riccardo Armas  per sancire la definitiva approvazione di una decisione/opinione altrui. Esclamazione usata per sancire la definitiva approvazione di una decisione/opinione altrui o di un progetto.
"...se commesso da uno straniero" Riccardo Armas  Riccardo Armas mentre espone la sua posizione sulla pena di morte, in alcuni casi da applicare a suo dire solo se il criminale è straniero. Frase usata ironicamente per evidenziare discriminazioni.
"Ma il Comunismo è un'altra cosa... " Giorgio Krucatas Giorgio Krucatas che replica così a qualsiasi critica al comunismo, anche quando gli si cita Marx.  
"Dove cazzo è il mio seggio?" Giorgio Krucatas Giorgio Krucatas che reclama un seggio per il suo partito, Partito dei Laici Razionalisti, svegliandosi all'improvviso dopo che la sua coalizione aveva già deciso a chi assegnarli e dopo che persino il governo era già partito.  
"Sono tutte balle" Davide Konstitution Il criminale Davide Konstitution tenta, invano, di negare di aver commesso un reato davanti a prove evidenti. Frase usata per rinnegare di aver fatto qualcosa, nonostante sia evidente il contrario.
"W la sgnoccas" Roberto Aquila Slogan di Roberto Aquila che evidenzia le sue priorità.  
"No al partito civetta. No al Psi. Le prossime elezioni sono ancora lontane; ma prevenire è meglio che curare." Nunzio Aquila Nunzio Aquila, a capo del Partito Socialista Repubblicano-Movimento Bucolico Pastorale, che cercava di boicottare il Partito Socialista Imperiale temendone la concorrenza.  
"I pesci sono come i sassi" Nicola Aquila Delirante tentativo di Nicola Aquila di giustificare il fatto di dichiararsi vegetariano ma mangiare comunque alcuni animali. Paragonare una categoria ai sassi viene usato per giustificare la discriminazione di quella categoria.
"Grazie... ma abbiamo perso" Giovanni Bandieras Mesta risposta di Giovanni Bandieras a chi fa i complimenti al suo team di Age of King dopo una sconfitta.  
"Impero Magazine è in imminente uscita!" Andrea Bandieras Frequente annuncio di una rivista imperiale che non vedrà mai la luce. Dire che qualcosa è "imminente" è usato per far capire che si ritiene non succederà mai.
"SIETE FINITI SOVVERSIVI INFAMI (SI)" Francesco Spikas L'ex alleato e guida del Partito Neo-Pagano Imperiale annuncia la prossima fine ai membri sovversivi del Partito Socialista Repubblicano-Movimento Bucolico Pastorale coi quali aveva fondato la coalizione Sinistra Imperiale (SI).  
"Se entro le 18 non avrete cancellato il messaggio scatterà la denuncia." Lpoz L'impostore e fascista italiano Lpoz minaccia di invocare in suo soccorso le autorità italiane per far censurare post che lo riguardavano (come gli inciuci coi traditori)  



menù


NEWS