Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






FEDERAZIONE ITALICA

SIGLA FOEDUS ITALICUM
FONDAZIONE 8 dicembre 2003
FONDATORE Nemo Septe
CAPOPARTITO Michele Septe dal 28 giugno 2005
PRINCIPI 1) Il partito sarà di centro e non di destra moderata per due semplici motivi: aumentare la base elettorale e non farsi confondere con i bipolaristi.
2) La meritocrazia continuerà ad essere una delle caratteristiche principali.
3) Antimaterialismo: all'anticomunismo si aggiungerà l'antiliberalismo,intendendo come liberalismo quello fondato da Reagan e Thatcher.
4) Federalismo: le autonomie tuttora vigenti sono considerate sufficienti.Verranno contestate richieste di autonomia ulteriore come quella del confederalismo.
5) Anglofobia: proponiamo come esempio negativo per questa micronazione l'Inghilterra,da me considerata nazione ipocrita e razzista.Inoltre ha fondato il bipolarismo.
6) Filoamericanismo critico: propongo gli Stati Uniti d'America come stato "buono".Considero eventuali danni provocati da questa nazione dovuti all'ignoranza e non a tendenze imperialiste.
Perchè odiare gli inglesi ed ammirare gli Stati Uniti
Gli inglesi cominciano facendosi una pessima reputazione. A differenza degli altri invasori barbarici non sanno integrarsi con la popolazione indigena e di fatto i britanni sono costretti ad emigrare in massa in Bretagna. Tuttavia grazie ai normanni gli inglesi imparano le buone maniere: il Galles viene conquistato e mantenuto grazie ad un accordo che concede ampie autonomie ai gallesi.
Con la Riforma viene introdotta in Inghilterra un'orrenda religione: l'anglicanesimo che prevede l'equiparazione tra papa e re. Fortunatamente in barba agli anglicani sono i puritani il motore dell'economia e della cultura inglese.
I puritani come prima cosa eliminano l'ultranglicano re Carlo I, poi con la gloriosa rivoluzione scacciano Giacomo II nel 1688. Da quella data il Regno Unito diventa una monarchia parlamentare.
Ora siamo nel 2006 e non è cambiato NULLA!
Inoltre sono l'unico popolo ad avere eseguito un genocidio TOTALE, cioè quello dei tasmani.
Gli Stati Uniti sono colpevoli del genocidio dei pellerossa,tuttavia possiamo benissimo equipararlo alla scacciata dei britanni fatta dagli inglesi. Anzi è più giustificabile essendo maggiori le differenze tra pellerossa e statunitensi rispetto a britanni e inglesi.
Fin dall'inizio difendono i valori democratici alleandosi ad esempio con Napoleone contro i regimi reazionari. Il loro intervento in Europa accorcia la Prima Guerra Mondiale. Wilson decide di fare per ogni nazionalità una nazione. Le sue intenzioni si rivelano buone, ma in ogni caso il risultato è negativo.
Nel frattempo il mondo si divide in tre poli: la destra rappresentata da Hitler, il centro rappresentato da Roosevelt e la sinistra rappresentata da Stalin.
Gli Stati Uniti intervengono per liberare l'Europa (ci sono anche gli inglesi, ok, ma sono stati loro a favorire Hitler prima che ci fosse Churchill e lo stesso Churchill era antinazista ma filofascista). Non contenti di averla liberata decidono di foraggiarla per impedire all'Unione Sovietica di impossessarsene, e questo non perchè i sovietici fossero malvagi e antidemocratici, ma piuttosto per salvare i popoli dalla loro inettitudine.
Dopo Roosevelt nessun presidente è purtroppo alla sua altezza, ma si tratta sempre di buoni politici.
L'ultimo grande presidente americano è l'odiato Nixon. Pone fine alla guerra in Vietnam ed apre i rapporti diplomatici con la dittatoriale, ma pur sempre popolosa, Cina nella speranza di ottenere nuove riforme. Cade per uno scandalo che se si verificasse oggi sarebbe una bagatella.
Poi vengono gli incolori Ford e Carter.
Infine arriva il 1980. Dal Regno Unito è sorta l'anno precendente una strega di nome Thatcher che di fatto vuole che il governo sia forte con i deboli e debole con i forti. Negli USA un attore da due soldi prende il potere ed imita la Thatcher... ricomincia il riarmo americano ma nel giro di dieci anni spariscono anche i nemici seri degli USA... è l'inizio della fine per la reputazione e l'efficienza degli Stati Uniti.
GIORNALE Il Nuovo Monitore Imperiale

IL PASSATO DELLA FEDERAZIONE ITALICA


menù


NEWS