Nuovo menù menù


Cerca
in questo sito

sitelevel.com





Copyright ® IMPERO
E' vietata la riproduzione,
anche parziale, delle
pagine contenute in questo sito.
Sito realizzato con Blocco Note
Sito creato l'1 luglio 2000
Privacy Policy






VETERINARIA AVIARIA
di
Paolo Stellas

Lezione 1

MALATTIA
ACARIASI DEPLUMANTE
l' acariasi é causata da un acaro che rode alla base le penne, le piume provocandone la caduta.
Infatti se strappiamo delle piume dalla zone deplumata ,vediamo alla base tra il calamo ed la rachide le parti che formano la piuma delle lamelle bianche ,il volatile si gratta in continuazione perdendo piume e formando zone senza piume.
La cura in questi casi è un insetticida specifico per una buona disinfestazione.
Sono venduti spray appositi per uccelli ,evitare di spruzzare lo spray negli occhi del volatili è tenersi ad una distanza di circa 10-15 cm di distanza ,disinfettare anche gli accessori ,abbeveratoi ed mangiatoie le piume vanno allontanate il Più' presto possibile ed eventualmente bruciate .

SCHEDA
DIAMANTE MANDARINO (Poephila Guttata-Taeniopygia Guttata sono usati entrambi )
Chiamato anche diamantino,lungo circa 10 cm,vive soppratutto in australia è uno dei più diffusi uccellini per la sua facilità di allevamento ,colore grigio bruno ,il ventre più chiaro i fianchi marroni con puntini bianchi ed la coda nera con puntini bianchi ,zampe arancio ,il maschio a un becco molto più rosso in confronto alla femmina ed le guance del maschio sono rosse mentre la femmina no ,la femmina inoltre non ha i puntini bianchi ne sulò dorso ne sulla coda .
Vive sia in gabbia che in voliera e si riproduce facilmente .
Cova per 11-15 giorni le 3-5 uova e dopo 3 settimane i novelli sono già in grado di uscira dal nido .
Si riproducono tutto l'anno .
Il mangime per esotici ,in periodo di cova ed alla nascita dei novelli lasciare a disposizione del pastoncino all'uovo.

Lezione 2

MALATTIA
ACARIASI RESPIRATORIA
Dalle piume ,diversi acari, possono entrare all'interno del volatile annidandosi nelle mucose della gola ,provocando una respirazione faticosa e fischiante ,raschiamento della gola ,apertura del becco sincronizzata con la respirazione ,scarsa vivacità e piumaggio arruffato se si accosta il volatile all'orecchio ,si sente un sibilo .
La malattia ha un decorso lungo ed è contagioso ,in forma grave ,può portare alla morte.Isolare il malato ,disinfettare gabbie ed uccelli ,per il trattamento spray ,si possono usare nebulazioni su gabbia e volatile a base di piretro si possono usare anche le cartine antiparassitarie specifiche per apicoltura .
Recarsi dal veterinario aviario per un antibiotico specifico a largo spettro.

SCHEDA
CANARINO (serinus canaria)
Il canarino è il volatile da gabbia il più diffuso al mondo ,esistono diversi tipi di canarino ,i canarini di colore ,si dividono in due sezioni ,i sassoni ed i fattore rosso con oltre 280 espressioni cromatiche diverse.
I sassoni tendono al giallo, giallo-verde .
Lungo 14 cm originario delle Canarie da qui il nome ,canarino ,si riproduce facilmente ,la femmina depone 4-5 uova che cova da sola per 14 giorni .Dopo 18 giorni i pullus lasciano il nido e rimangono con i genitori per altri 10 giorni .
Mangime ,misto per canarino ,verdura lavata ed asciugata perfettamente e non da frigorifero ,frutta ,biscotto all'uovo e pastoncino all'uovo ,per i canarini di colore pastoncino pigmentato,grit ed osso di seppia .
Si adatta sia in voliera che in gabbia ,anche con altre specie .

Lezione 3

MALATTIA
MUTA FRANCESE
male tipico dei pappagalli ,in particolare nei piccoli non appena si ricoprono di piume ,in genere colpisce le piume della coda e delle ali ,le quali cadono e difficilmente ricrescono ,le piume del corpo non vengono colpite,non se ne conoscono ancora le cause .il nome deriva dal fatto che il 1° caso si verifico in Francia .
Alcuni pensano che sia dovuto ad un parassita altri ad fattori alimentari ,altri ancora dovuto allo stress ,qualcuno ancora, che sia dovuto ,all'incapacita' di produrre "il latte di pappagallo " alimento che danno i pappagalli ai loro piccoli .
I pappagalli colpiti da tale malattia perdono le piume delle ali ,non potendo più' volare vengono chiamati "corridori" .
Non conoscendo la causa è meglio evitare di usare i malati per la riproduzione , si presume che sia ereditaria .
Evitare troppe cove, per evitare stress da cova ed l' affollamento aviario ,una buona e sana alimentazione ,disinfettare con un insetticida specifico.

SCHEDA
PAPPAGALLINO ONDULATO (melopsittacus undulatus)
chiamato più' comunemente cocorita ,allevato da almeno 150 anni ,proveniente dalle regioni centrali dell'Australia .
Lungo circa cm 18, di varie colorazioni ma con ondulazioni sia sulla testa che sulle ali ,da qui il nome di "ondulato",coda lunga ,zampe e becco carnicino.
La differenza tra il maschio e la femmina è evidente ,la cera ,parte superiore del becco e colorata in modo diverso nei 2 sessi,marrone nella femmina ed azzurro o blu nei maschi ,quando i soggetti sono giovani tende ad essere sul rosa .
Adora la compagnia infatti se resta da solo bisogna essere presenti col soggetto ,altrimenti rischia di ammalarsi di solitudine ,robusto e facile da allevare ,frugale nel mangiare.
alimentazione con misto per pappagalli ,mela o carota grattugiata apprezzata da molti ,pastoncino all'uovo apprezzato dalla maggior parte .

Lezione 4

MALATTIA
ENTERITE
I soggetti affetti da enterite appaiono scarsamente vivaci e sonnacchiosi ,ventre grosso e arrossato, mangiano poco e bevono molto ,frequenti colpi di coda per espellere le feci ,a volte sanguinolenti .Nei casi Più' gravi si ha la forma acuta che può' portare alla morte in pochi giorni .
I soggetti malati soprattutto nei vecchi pappagalli si può' verificare in poche ore .I soggetti malati vanno collocati in ambienti caldi , niente semi oleosi ed evitare il pastoncino all'uovo ,riduzione al minimo delle verdure ,consigliati i semi di papavero uva a volontà ed anche la cicoria .
La malattia di forma grave ,conviene andare da un vet aviario per antibiotici specifici a largo spettro ed sulfamidici .
La somministrazione di antibiotici e sulfamidici va integrata con compositi vitaminici ,in particolare vitamina A .

SCHEDA
GOLA TAGLIATA (amadina fasciata)
Il gola tagliata di tonalità bruna su dorso ed ali, e bianco le piume sono bordate di nero .Sulla pancia invece e bianco .Occhio nero e zampe carnicine ,la differenza del maschio e la famosa banda rossa che a sotto la gola e la femmina non possiede ,da qui il nome gola tagliata .
Animali tranquilli coabita in voliera anche con altre specie , nel periodo di riproduzione si trasforma , diventa territoriale ed aggressivo , conviene isolarlo se la voliera non è sufficientemente ampia , per la tranquillità degli altri ospiti della voliera .
La riproduzione non è facile visto che il gola tagliata spesso abbandona sia il nido che le uova .
Mangime misto per esotici ,spighe di panico ed pastoncino all'uovo.

Lezione 5

MALATTIA
INSOLAZIONE
I volatili ,lasciati esposti al sole ,senza ombra ,possono essere soggetti ad insolazione .
Il volatile ,può cadere svenuto.
L' uccellino svenuto è da portare in un posto ,fresco e ventilato con possibili doccine con uno spruzzatore.
Onde evitare , problemi di insolazione , posizionare la gabbia in un posto che sia in parte all'ombra ed in parte al sole ,così l' uccellino, decide se vuole prendere il sole o se posizionarsi al fresco ,altrimenti ,si può lasciare un panno sopra la gabbia ,per fare ombra.
controllare che ci sia acqua a sufficienza e si può lasciare il bagnetto se non fa freddo .

SCHEDA
CALOPSITE (nymphicus hollandicus)
Pappagallo australiano ,lungo circa 32 cm .
Nella colorazione selvatica , mantello grigio ,piume bianche ,maschera facciale gialla bordata di bianco, guancia arancio e ciuffo erettibile giallo ,becco e zampe scure .
La femmina di solito non ha il bianco e del giallo sul ciuffo.
La femmina depone dalle 4 alle 7 uova , che il maschio cova di giorno , mentre , la notte, le cova la femmina.
Dopo 3 settimane di cova ,nascono i piccoli , che rimangono nel nido per altre 4-5 settimane . I genitori continuano ancora per un mese a prendersi cura di loro nonostante siano usciti dal nido .
Mangime per pappagalli ,semi di girasole, spighe di panico ,apprezzata frutta e verdura ,la carota grattugiata ed la mela sono molto apprezzate .
Apprezzata da alcune coppie il pastoncino all'uovo ,quando ci sono dei piccoli.

Lezione 6

MALATTIA
INFIAMMAZIONE DELLE ZAMPE
Infiammazione ,dovuta a sporcizia ,quando le gabbie non sono pulite accuratamente . Quando gli uccellini ,non sono abituati a fare il bagnetto regolarmente .Sulle zampe infiammate si possano applicare delle pomate che si trovano in qualsiasi negozio specializzato .
SCABBIA O ROGNA
Croste grigiastre dovute ad acari ,scarsa pulizia delle gabbie ,pulire le gabbie e disinfettare ,usare una apposita pomata per ammorbidire le squame ,dopo alcuni giorni di applicazione le squame ammorbidite ,potranno essere staccate con delicatezza .continuare il trattamento fino a completa guarigione .durante la cura somministrare un composto vitaminico .

SCHEDA
BECCO DI CORALLO (estrilda troglodytes)
Uccellino lungo circa 9-10 cm .
Piumaggio brunastro con coda quasi nera ,le zampe grigie ,mentre il becco e rosso arancio(corallo).
Una banda rossa attraversa gli occhi ,la femmina la leggermente piu' corta .La femmina depone 3-8 uova covate da entrambi, la notte le cova solo la femmina.
L'incubazione dura 12 giorni , i piccoli nati ,lasciano il nido,dopo 18 giorni .
L'alimentazione ,misto per esotici ,pastoncino giallo , durante la cova qualche soggetto preferisce anche insetti vivi .


CORSI DELL'UNIVERSITÀ IMPERIALE


menù


NEWS